SBAVATURA

Background

Trattamento idoneo ad eliminare i residui di truciolo da taglio, ma anche le bave da processi di stampaggio di metalli e/o materie plastiche

ELIMINARE I RESIDUI
La sbavatura e’ da sempre uno dei problemi principali delle tornerie. Anche le moderne tecnologie, nonostante gli sviluppi delle macchine e degli utensili da taglio, non sono riuscite a risolvere completamente ancora questa fastidiosa problematica.
Sbavare significa eliminare i residui di truciolo da taglio nei componenti lavorati da macchine utensili, ma anche le bave da processi di stampaggio di metalli e/o materie plastiche, anche se in questo caso la loro formazione e’ dovuta ad un versamento di materiale in zone non bene sigillate oppure nelle fughe dei gas.
Sintetizzando si può dunque dire che Il problema e’ asportare il materiale indesiderato rimasto ancorato al particolare realizzato.

LA NOSTRA RISPOSTA
Il problema della rimozione delle bave e’ generalmente, oltre che complesso, piuttosto oneroso.
La presenza di filettature, fori di piccolo diametro, particolari intersezioni, scanalature difficilmente accessibili o geometrie particolarmente complesse, richiedono, con le tecnologie tradizionali, la mano esperta di uno o più operatori e tempi di trattamento molto elevati.
A questa problematica se ne affianca una di grande attualità. Le aziende medio-grandi sempre più improntate alla differenziazione di prodotto e ad un sistema di approvvigionamento Just in Time necessitano di piccole serie di lotti, in poco tempo, e ovviamente a basso prezzo.
Una lavorazione lunga che impiega molta manodopera non riesce a soddisfare queste esigenze.
La sabbiatura ad aria compressa diventa un partner insostituibile per chi deve sbavare.
Impianti manuali ed automatici/flessibili (a seconda delle produttività richieste) riescono a rimuovere con costanza ed in tempi estremamente rapidi il materiale indesiderato.
Particolari applicazioni, consentono ai nostri impianti di eseguire la sbavatura ad aria compressa in aree, canali, intersezioni, non raggiungibili con i tradizionali sistemi.

CASE STUDY

Sbavatura alberi motore

Oggetto

Eseguire la sbavatura in automatico dei fori presenti sugli assali.

Criticità e richieste del Cliente

La necessita di operare in automatico con un sistema di asservimento presentava le seguenti problematiche da affrontare. L’impianto pertanto doveva essere in grado di:

  • riconoscere autonomamente l’albero caricato e conseguentemente gestire ed adeguare i corretti  parametri di processo
  • contenere il rumore generato dal flusso dell’abrasivo all’interno degli alberi
  • operare in continuo “mascherando” i tempi di ricarica materiale
  • garantire performance e ripetitività del processo

Metodologia di intervento

Norblast LAB, facendo riferimento alle specifiche di processo del cliente, ha realizzato diversi test di sbavatura per individuare i giusti parametri di processo (pressione, portata e granulometria).

Successivamente, ha individuato la soluzione a satelliti   per la realizzazione dell’impianto idoneo a rispettare le produttività richieste.

L’utilizzo di un propulsore a doppia camera ha consentito di ottimizzare la gestione dei tempi di ricarica.

Un sistema di lettura, appositamente studiato, permette all’impianto di interpretare le caratteristiche dell’albero caricato ed adeguare in automatico i parametri di processo a seconda del particolare caricato, rendendo l’impianto estremamente flessibile alle variabilità di produzione.

Conclusioni

L’utilizzo della Tecnologia ad aria compressa, ha permesso al Cliente di avvalersi di un impianto completamente automatizzato  in grado di rimuovere adeguatamente tutte le bave presenti ed eliminare eventuali residui dalle lavorazioni precedenti.